Browsing Tag

Torte

senza categoria

Torta alle fragole con cioccolato bianco, farina di miglio e mandorle ed una dedica

24 maggio 2012

Non è ancora caldo….anzi, direi piuttosto che abbiamo trascorso alcuni giorni in cui quasi quasi avrei riacceso il riscaldamento! Oggi il cielo è coperto di nuvole…..allora consoliamoci con questa torta ripiena di fragole e  con un tocco di cioccolato rosa.
La spesa
100 gr di farina di miglio
100 gr di farina dimandorle
1 cucchiaino di lievito per dolci
80 gr di miele
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di vaniglia
2 uova
80 ml di latticello
60 gr di burro
100 gr di fragole pulite e tagliate a pezzetti
1 cucchiaio di panna
100 gr di cioccolato bianco
colorante alimentare rosa q.b.

In una ciotola unite le farine, il sale, il lievito e mettete da parte. Frullare il burro in un mixer  fino  a renderlo cremoso. Aggiungere il miele e il cucchiaino di vaniglia e sbattere fino a che tutto  diventerà liscio e cremoso. Aggiungere le uova, una alla volta, avendo cura di raschiare i lati e sul fondo del robot  durante il lavoro. Aggiungete le farine e poi il latticello, e frullate  fino a che non sarà tutto bene amalgamato. A questo punto aggiungete le fragole ed azionate il robot per 3 secondi. Mettete il tutto in uno stampo a cerniera di circa 20 cm di diametro  imburrato ed infarinato. Infornate a 180°C per 10 minuti quindi abbassate la temperatura a 160°C e continuate la cottura per 40 minuti circa. 
Prima di servire potete spolverizzare la torta con zucchero a velo….oppure…
Sciogliete in un tegamino il cioccolato bianco con un cucchiaio di panna. Una volta sciolto mettete qualche goccia di colorante rosa, lascoate intiepidire quindi colatelo sulla torta.

Questa torta la dedico a tutte quelle persone che abitano nei paesi terremotati ed in particolare ad Anna e alla sua famiglia di San Felice sul Panaro. Anna è la nipote di Nonna Carletta, ospite di casa Emmaus (dove lavoro….almeno per il momento). Sabato scorso facevo la notte e quando domenica mattina alle quattro è arrivata la prima scossa di terremoto mi sono precipitata nelle camere per vedere se le nonne avevano sentito e quindi per tranquilizzarle. Poi, dopo qualche ora, abbiamo saputo dove era stato l’epicentro del terremoto. Abbiamo pensato subito ad Anna ed in particolare alla sua nipotina di due mesi. Che angoscia! Per fortuna loro sono salvi e, per il momento abitano in un camper, i muri della loro casa sono sani ma dentro è tutto distrutto. Ieri sono riuscita a parlarle anch’io e debbo dire che hanno una gran forza d’animo e si fanno tanto coraggio. 
Abbraccio tutti con il cuore.
 Meris

senza categoria

Torta all’arancia e semi di papavero di Donna Hay

24 febbraio 2012
Ho trovato questa torta splendida e particolare da Donna Hay. Ho voluto provarla ed è stata una bellissima sorpresa di gusti e colori. 

Gli ingredienti per 8 – 10 persone
50 gr di semi di papavero
185 ml di latte
200 gr di burro ammorbidito
scorza d’arancia grattugiata finemente (in cucina con me la grattugia per agrumi Microplane)
170 gr di zucchero semolato
3 uova
270 gr di farina
1 cucchiaino e 1/2 di lievito
125 ml di succo d’arancia appena spremuto
SCIROPPO
225 gr di zucchero
250 ml di succo d’arancia appena spremuto
25 di striscioline di scorza di arancia

Scaldate il forno a 160°. Versate in una ciotola il latte e i semi di papavero e mescolate bene. Quindi mettete da parte. Lavorate nel robot da cucina il burro, la scorza d’arancia e lo zucchero finchè il composto è leggero e cremoso. Aggiungere gradualmente le uova e sbattete bene. Setacciate la farina e il lievito sul composto con il burro e unite il succo di arancia e il latte con i semi di papavero. Mescolate bene e versate in uno stampo rotondo di 20 cm foderato di carta da forno. Cuocete per 55/60 minuti, verificando la cottura con uno stecchino.
Nel frattempo, preparate lo sciroppo. Mettete lo zucchero, il succo e la scorza di arancia in una pentola sul fuoco basso e mescolate finchè lo zucchero si scioglie. Alzate la fiamma e bollite per 5 o 6 minuti o finchè il liquido assume la consistenza di uno sciroppo. Versate subito metà dello sciroppo sulla torta calda. Per servire, tagliate a fette e versateci sopra lo sciroppo rimasto. 
Il mio validissimo aiuto in cucina oggi è stata la grattugia per gli agrumi Micropane. 
Grattugia la buccia degli agrumi finemente senza tagliare via la parte bianca che è quella più amara. Utilissima in cucina…parola di foodblogger.

senza categoria

Torta di mele e nocciole

21 novembre 2011
Alzi la mano chi non ha mai fatto una torta di mele. Credo sia il dolce più mangiato del mondo. La mia prima torta fu proprio una torta di mele eseguita ad opera d’arte per il compleanno del mio papà. Avevo 8 anni e mia nonna fu la mia maestra. 
A volte mi chiedo, chissà perchè questo dolce sa di casa e di famiglia riunita? Io tutti gli inverni sperimento qualche torta nuova e rigorosamente di mele. 
Questa di oggi è piaciuta moltissimo, è fatta con le mele acidule, quelle per diabetici e con la granella di nocciole della ditta Life che le conferisce un sapore particolare e aromatico.
La lista della spesa

 2 mele verdi per diabetici (sono aspre e molto buone)

 200g di farina autolievitante (Molino Chiavazza)
 180g di zucchero 
 3 uova 
 50g di burro 
 3 cucchiai di granella di nocciola (Azienda Life)
 1 limone non trattato 
 1 pizzico di sale 

 zucchero a velo (facoltativo)

Si comincia montando con le fruste elettriche le uova con lo zucchero. Deve radoppiare il volume quindi aggiungere la scorza grattugiata del limone ed il pizzico di sale. Mescolare con una spatola di sillicone, delicatamente dal basso verso l’alto. 
Sbucciare le mele, tagliarle a fettine molto sottili, metterle in un piatto e spremere su di esse il limone.
Aggiungere lentamente al omposto di uova la farina autolievitante setacciata, mescolare. Sciogliere il burro (la mia tecnica è scioglierlo al micro), aggiungerlo all’impasto mescolando delicatamente. Ora, aggiungere anche le mele. Mescolare bene.
Rivestire una tortiera con la carta forno, mettere l’impasto ed infornare a 180° per 45 minuti circa.
Provate a servirla con una crema al mascarpone tiepida spolverizzata di cioccolato fondente tagliato a pezzi…….

CONSIGLIA Torta di mais