senza categoria

Addio melanzane addio…..

10 settembre 2011
Buongiorno e buon sabato a tutte/i voi. Ieri ho raccolto le ultime melanzane dal mio orticello. Che peccato! E’ finita la produzione, ma debbo dire proprio che quest’anno il mio orto è stato “divino”. Che soddisfazione mi ha dato! Le melanzane poi nascevano e crescevano in un batter d’occhio! Ieri, quando ho raccolto le ultime, ho pensato di dare loro una degna “cucinatura”. Ho pensato alla parmigiana, meglio di così!!!

La spesa

2 grosse melanzane
passata di pomodoro
parmigiano reggiano
basilico
1 mozzarella di bufala
sale e pepe q.b.
olio EVO

Ho tagliato le melanzane a fette. Non le ho messe con il sale per togliere l’amaro perchè appena raccolte non serve.
Le ho grigliate sulla mia griglia di ghisa unta leggermente con un poco di olio EVO. Ho salato, pepato. Nel frattempo ho messo uno spicchio d’aglio schiacciato in un tegamino, l’ho lasciato appassire e poi l’ho tolto. Ho aggiunto il pomodoro, un pò di sale e pepe, il basilico tritato e ho lasciato bollire per 15 minuti.

Nella mia pirofila ho fatto gli strati: pomodoro, melanzane, pomodoro, mozzarella di bufala e parmigiano e così fino alla fine.

Ho infornato a 180°C per 40 minuti a forno statico.

Erano una bontà.

Auguro a tutti un buonissimo WE. E’ caldo ancora……non dico altro perchè potrei tirarmi addosso le furie delle blogger amanti dell’estate….beate voi ragazze, anche a me una volta piaceva, invece ora…boh!!! Chissà cosa mi è successo? 

Vi lascio ricordandovi questo contest molto importante. 

 Per info clicca qui.

Ho preso anche una decisione a proposito. Se il progetto andrà in porto, tutti i proventi andranno all’Istituto Santa Lucia.

A presto

senza categoria

Ricordando il contest……..

9 settembre 2011
Ma buongiorno a tuttiiiii!!!!! Ci siete? Ma ve lo ricordate questo contest qui?
Vi ricordo che è ancora valido. Si, lo ammetto, l’ho trascurato un pò perchè ero demotivata. Forse è troppo impegnativo, le adesioni sono pochissime. Però ora ci riprovo e lo rimetto “sul mercato”. Andate a leggere di cosa si tratta e fatemi sapere qualcosa ragazze. Conto su di voi.
senza categoria

Meringata di fichi e uva fragola

7 settembre 2011

Quando ho visto il primo contest di Ambra, il primo di una lunga serie, mi sono detta: “Debbo partecipare assolutamente. Nel mio giardino ho sia i fichi che l’uva”. Quindi eccomi qua.

La spesa per noi (4 persone)
5oo gr di uva fragola (del mio giardino o orto)
4 fichi abbastanza grossi (del mio giardino o orto)
2 cucchiai di marmellata di fichi
20 gr di burro
un cucchiaio di cognac
2 albumi
100 gr di zucchero

Lavate e asciugate gli acini di uva. Pelate i fichi e tagliateli a metà per il lungo. Sciogliete il burro in una padella antiaderente, unite l’uva e la marmellata di fichi e cuocete a fiamma vivace per 5 minuti.
Bagnate con il Cognac e lasciate evaporare. Togliete dal fuoco.
Montate gli albumi con lo zucchero finchè saranno densi e lcidi.
Suddividete i fichi e l’uva in 4 bicchieri che tengano il calore.
Mettete gli albumi montati nel forno distribuendoli a cucchiaiate. Lasciate cuocere per circa due ore a 100 gradi e con lo sportello del forno un poco aperto. 
Quando le meringhe saranno cotte, mettetele sui bicchierini ed infornate per 10 minuti o meno, fino a quando le meringhe prenderanno un colore “abbronzato” ma non troppo!
Lasciate raffreddare e servite dentro ai bicchieri oppure in u piattino.

Unico lato negativo. L’uva fragola è piena di semini……….mica potevo toglierli uno ad uno!

Con questa ricetta partecipo al bellissimo contest di Ambra “Piccola bottega di campagna”
In collaborazione con Malvarosa Edizioni

 

senza categoria

Zuppa di verdura con crumble di pane piccante

6 settembre 2011

Eccoci qua! Credevo veramente che questo caldo umido se ne andasse domenica! Invece, dopo avere fatto tanto “rumore”, tuoni e fulmini…..che sembrava dovesse cadere il mondo…sono cadute invece  due gocce e poi è tornato il sole. Potete immaginare ora che caldo umido debbo sopportare. Ad ogni modo si sente già l’arrivo dell’autunno, giornate più corte, alle sei è ancora buio, e alle 21 è buio pesto! La mattina l’aria è più fresca e la notte si dorme meglio….per fortuna!
Cosa potevo cucinare  ieri? Con un’afa così? Ci siamo fatti un bel “pieno” di verdure, belle, fresche e genuine. 

La spesa per 4 persone

4 carote
4 zucchine
200 gr di fagiolini
2 cipolle medie di tropea
un cuore di sedano con le foglie
qualche fetta di cetriolo 
2 fette di feta
1 litro di brodo vegetale
basilico
3 pomodori ramati
3 fette di pane integrale
olio EVO
2 spicchi d’aglio
1 peperoncino piccante
sale q.b.

Pulite e lavate tutte le verdure. Tagliatele a pezzetti. Scaldate 4 cucchiai di olio EVO in una casseruola, unirvi tutte le verdure e lasciarle insaporire per un paio diminuti, Coprite con il brodo caldo e salate, portate a ebolizione. Fate cuocere a fiamma media, coperto per 30 minuti.
Scottate i pomodori in acqua bollente per un minuto, spellateli, tagliateli in 4 e privateli dei semi. unite un pomodoro alle altre verdure, tagliate gli altri a filetti e teneteli da parte. Dopo 5 minuti unite qualche foglia di basilico e frullate il tutto con il frullatore ad immersione.
Lasciare intiepidire quindi metterle in frigorifero.

Scaldate 5 cucchiai di olio EVO in una padella con l’aglio sbucciato ed il peperoncino sminuzzato, unite le fette di pane sbriciolate e fatele dorare. Distribuite la zuppa di verdura in 4 piatti, guarnite con i filetti di pomodoro e le fettine di cetriolo, con qualche cubetto di feta e servite con il pane dorato a parte, privato dell’aglio.

CONSIGLIA Torta di mais