Cose salate, Primi, stridoli

Tagliatelle con farina di segale, stridoli, cipollotto e pomodorini confit

24 aprile 2017

Questa della pasta fatta in casa è sempre stata una cosa che mi piace fare più di ogni altra cosa al mondo.
Ieri è stata la volta di questo esperimento. Farina di segale, mista a farina 0, un sugo veloce, se non si conta il tempo per pulire gli stridoli ahahahah, ma ben vengano se poi regalati, insaporito ancora di più con i pomodorini confit ed una buona dose di pecorino stagionato.

Ingredienti per 2 persone
Per le tagliatelle
130 g di farina 0
70 g di farina di segale
2 uova

Per il sugo di cipollotto, stridoli e pomodorini confit
1 cipollotto fresco
500 g di stridoli puliti
20 pomodorini
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale q.b.
zucchero 1 pizzico
origano q.b.
pecorino stagionato a piacere
mezzo bicchiere di vino bianco

Procedimento

Prima di fare la pasta prepariamo i pomodorini confit.
lavate i pomodorini, asciugateli e tagliateli a metà. Metteteli in una teglia ricoperta di carta forno, quindi mettete un giro di olio “buono”, un pizzico di sale ed uno più generoso di zucchero insieme all’origano. Infornate a 200 g per 30 minuti.

Ora prepariamo le tagliatelle.
Su di un tagliere disponete la farina e formate un buco al centro dove metterete le uova aperte. Iniziate a lavorare con una forchetta e procedete a mano facendo forza con i palmi fino a formare un panetto liscio. Mettete la pasta dentro ad un sacchetto per alimenti  a riposare per almeno 30 minuti, dopodiché riprendetela e stendetela con il mattarello lasciandola un pochino grossa. Potete usare la nonna papera anche se la pasta diventando più liscia non assorbirà così tanto il sugo.
Lasciate la sfoglia ad asciugare leggermente quindi arrotolatela e tagliate le tagliatelle.

Preparate il sugo
In una larga padella mettete l’olio “buono”, aggiungete il cipollotto tagliato a rondelle, lasciatelo appassire. Ora mettete gli stridoli, mescolate e lasciate insaporire. Aggiungete un dito di vino bianco. Un pizzico di sale, lasciate cuocere per 5 minuti. Ora mettete anche i pomodorini confit, rigirate.
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela, non buttate tutta l’acqua di cottura, potrebbe servirvi, Mettete le tagliatelle nella padella con il sugo, mescolate bene che il tutto prenda il sapore del sugo, se serve aggiungete un poco di quell’acqua di cottura. Grattugiate il pecorino stagionato, impiattate e Buon appetito.

Il mio esperimento è riuscito direi, la prossima volta proverò a fare metà farina 0 e metà di segale, il gusto è molto buono, ultimamente le farine non raffinate riesco anche a tollerarle meglio.

Non pensiate che sia finita qui. Ricette con gli stridoli ne farò ancora un paio, qui crescono selvatici in abbondanza.

BUONA SETTIMANA

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Insalata con caprino e noci