Formaggi freschi

La ricotta fatta in casa con latte intero non pastorizzato

12 gennaio 2015
1
Eccola qui la mia ricotta! Quella fatta in casa con il latte di mucca non pastorizzato. Sto imparando a fare i formaggi, ho fatto diversi esperimenti, alcuni riusciti e alcuni di meno. Questa ricotta è sicuramente uno di quegli esperimenti ben riusciti. E’ molto facile farla in casa, pochi ingredienti ed il gioco è fatto. Io sono fortunata perché a pochi km da casa mia c’è un allevamento di mucche dove vado a comprare il latte e, sempre a poca distanza, ci sono le Terme dove

vado a prendere l’acqua che fa cagliare il latte.
Ingredienti per una ricotta di circa 2 hg
2 l di latte non pastorizzato
1 bicchiere di acqua termale (in alternativa usate il succo di un limone filtrato)
sale (facoltativo) 1 cucchiaino
Procedimento
Mettete il latte in una pentola e accendete il fuoco. Riscaldate il latte portandolo vicino all’ebollizione ma non dovete farlo bollire. Spegnete e mettete l’acqua termale. In alternativa all’acqua potete mettere  il succo del limone filtrato. Mescolate quindi mettete il coperchio e lasciate cagliare il latte per circa un’ora. Il tempo di cagliatura dipende molto dalla temperatura che avete in casa, in estate caglia prima.In inverno io copro la pentola con una copertina di pile ;).
Trascorso questo tempo, prendete una fuscella e, prendendo la cagliata con le mani oppure con un mestolo forato, adagiatela nella fuscella. Premete leggermente, mettetela in frigorifero avendo cura di porla sopra ad un recipiente in modo che scoli il siero rimasto. Tempo tre ore e la ricotta è pronta.

 

 

E’ da poco che ho provato a fare la ricotta facendola cagliare con il limone, come mi ha suggerito Elisa, viene buona ma leggermente diversa da quella fatta cagliare con l’acqua delle terme.
Se non avete la possibilità di avere latte non pastorizzato, potete tranquillamente usare il latte pastorizzato che si trova ovunque, caglierà un pò di meno quindi farete una ricotta più piccola.
Girovagando per il web ho letto che alcuni fanno la ricotta mettendo il caglio. Voglio dire che quella non è ricotta ma è  il formaggio Raviggiolo, sempre molto buono ma è proprio un’altra cosa.

 

 

Per gli intolleranti al lattosio ho avuto un’idea che mi ha suggerito questo sito qui, io ho usato i fagioli verdi azuki.

 

 

Ingredienti
200 g di fagioli azuki verdi
acqua q.b.
Procedimento
La sera prima mettete a bagno in acqua fredda i fagioli. Il giorno dopo scolateli, sciacquateli e metteteli nel robot da cucina con l’aggiunta di un dito di acqua. Frullate bene e mettete il tutto dentro ad una fuscella. Ponete in frigorifero per qualche ora, sempre sopra ad un piatto, deve scolare il liquido anche se ne farà ben poco.
Potete mangiarla così, spalmata sopra alle bruschette oppure messa in forno a 180°C per 30 minuti. Farà la crosticina fuori e dentro rimarrà morbida.
Buona settimana a tutti voi

You Might Also Like

40 Comments

  • Reply Simo 12 gennaio 2015 at 8:39

    ma quanto sei brava amica mia!
    Io non saprei neppure da che parte incominciare…
    Un abbraccio e buon inizio settimana

  • Reply mieleselvaggio 12 gennaio 2015 at 9:29

    Mi piacciono queste preparazioni che sanno di antico e tradizione… sei davvero rustica, proprio come hai detto te… questa ricotta è stupenda.. immagino la tua soddisfazione… e che buona è spalmata su una fetta di pane caldo tostato e condita con un filo d'olio e abbondante pepe nero? Un po' ti invidio sai… 🙂 ti bacio, A.

    • Reply vanigliaecannella 12 gennaio 2015 at 21:05

      Ciao. Mi piace troppo la ricotta sul pane abbrustolito condita con olio e pepe. Un abbraccio a te cara

  • Reply CONTROTUTTI 12 gennaio 2015 at 10:52

    siamo stupefatti! complimenti. buon inizio settimana

  • Reply Stefania FornoStar Oliveri 12 gennaio 2015 at 11:25

    Il fatto di poter fare il formaggio a casa, soprattutto la ricotta, mi affascina moltissimo! Ovviamente io dovrò accontentarmi del limone…

  • Reply Fr@ 12 gennaio 2015 at 13:35

    Da provare, per avere una ricotta fatta in casa.

  • Reply Elisabetta 12 gennaio 2015 at 14:15

    Evviva, la ricotta! Ora ci provo!

  • Reply Emanuela Martinelli 12 gennaio 2015 at 14:26

    Meris ma che meraviglia la ricotta!!! oddio mi manca il tempo per provare tutte queste meravigliose ricette!!! Complimenti deve essere una delizia!

  • Reply Alessandra Tommasone 12 gennaio 2015 at 14:45

    Bravissima!!! Proverò tutte e due visto che sono intollerante al lattosio!
    Grazie

  • Reply Patalice 12 gennaio 2015 at 21:19

    …non avevo mai sentito di una ricotta fatta di fagioli, e si che io ne mangio a quintalate…

  • Reply pâtes et pattes 13 gennaio 2015 at 14:35

    I formaggi fatti in casa mi hanno sempre affascinato! Bravissima!

  • Reply Chiara Setti 14 gennaio 2015 at 17:47

    Meris che spettacolo!!! E non sembra neanche difficile da fare! Complimenti!

  • Reply sississima 16 gennaio 2015 at 8:18

    ricetta assolutamente segnata: adoro la ricotta! Un abbraccio SILVIA

  • Reply tiziana 9 febbraio 2015 at 15:34

    beh.. ma che meraviglia Meris.. sia la ricetta che il blog!!! mi piace moltissimo come hai sistemato ed il logo è veramente bello, complimenti!!!!

  • Reply 2 Amiche in Cucina 9 febbraio 2015 at 16:21

    ciao Meris, bellissima la nuova casa del tuo blog, bella ed elegante. Voglio provare a fare la ricotta, mai fatta ma sempre pensato di provare. Un bacione
    Miria

    • Reply vanigliaecannella 10 febbraio 2015 at 9:39

      Guarda Miria, falla la ricotta vedrai che è semplice e veloce. Grazie per i complimenti…eh questi traslochi stancano vero? Ma poi che soddisfazione! Ciaooo

  • Reply vaty 9 febbraio 2015 at 17:51

    love love love

  • Reply gaia sera 9 febbraio 2015 at 19:08

    Questa ricotta è una meraviglia davvero. La scorsa settimana ho fritto la pasta choux ripiena di ricotta e sicuramente la ricotta home made avrebbe fatto la differenza. Ricetta che ovviamente ti scopiazzerò. Grazie mille e un abbraccio ♥

    • Reply vanigliaecannella 10 febbraio 2015 at 9:41

      Gaia, che piacere averti ritrovata. Grazie cara e a prestissimo (speriamo)

      • Reply gaia sera 10 febbraio 2015 at 15:05

        Di sicuro Meris. In un modo o un altro il modo di rivederti lo trovo ♥

  • Reply Emanuela 9 febbraio 2015 at 20:25

    Ciao!!! bellissima la tua nuova casa!!!! No ma dai troppo bello le mucche e l’acqua delle terme!!! ma che meraviglia! io adoro le mucche sarei sempre lì a fotografarle invece non ho mai visto le terme mai da nessuna parte 🙂 che brava sei!

    • Reply vanigliaecannella 10 febbraio 2015 at 9:43

      Emanuela carissima, tu sei stata la mia sorpresa da quando hai fatto vedere il tuo faccino, giovane, fresco e pulito. Che bella sei cara, bella, brava e sempre disponibile ad aiutare. Un abbraccio abbraccio abbraccio…. ciao

  • Reply m4ry 10 febbraio 2015 at 7:40

    Meris, che bello il tuo nuovo vestitino !!! Assolutamente perfetto 🙂
    E la ricetta….che te lo dico a fare ? Vivrei di ricotta, quindi grazie ! Un abbraccio !

    • Reply vanigliaecannella 10 febbraio 2015 at 9:35

      Grazie cara Mary, il blog ancora ha bisogno di tanto lavoro, ma pian piano….ciao!

  • Reply Fabiana 10 febbraio 2015 at 17:37

    Risultato notevole; bella, soffice, candida, tutta naturale e poi è anche un’ottima “scusa” per regalarsi un giretto alle terme!
    Le sai davvero tutte;))))

    • Reply vanigliaecannella 12 febbraio 2015 at 8:58

      Ciao Fabiana. Grazie. Pensa che le terme le ho a 10 minuti da casa. Ci vado solo per prendere l’acqua.. ahahahah

  • Reply rosa serpe 8 gennaio 2016 at 19:50

    Questa ricotta sarà buonissima voglio provare a farla ma dove trovo l’acqua termale?
    Ti ringrazio
    Aspetto tue notizie
    Grazie mille

    • Reply vanigliaecannella 9 gennaio 2016 at 17:38

      Ciao Rosa. Io abito vicino ad un centro termale e ogni venerdì mattina c’è un signore che la vende a bottiglie proprio all’interno del centro termale. Altrimenti prova in farmacia, ma non tutte ne sono provviste. Altrimenti puoi provare con il limone.
      Ciao

  • Reply Lorenzo Gualtieri 12 maggio 2017 at 17:56

    Salve, complimenti per il blog!!! molto interessante…vorrei solo porre una domanda: scrive che sarebbe meglio il latte fresco non pastorizzato, ma portandolo comunque vicino all’ebollizione si avrà comunque del latte pastorizzato in casa…o sbaglio? grazie

    • Reply vanigliaecannella 14 giugno 2017 at 18:57

      Il latte pastorizzato è latte bollito, questo invece non deve bollire

    Leave a Reply

    CONSIGLIA Bruschetta di melanzane