senza categoria

Filet steaks with Mushroom and Madeira Sauce di Julia Child and Scalloped potatoes with Heavy cream and cheese, ovvero: Bistecche di filetto con funghi e salsa Madeira con Tortino di patate con panna e formaggio

1 novembre 2011
Ebbene si! Eccomi finalmente qui insieme a voi e a Julia per gustare ben due ricette, un secondo ed un contorno da leccarsi i baffi. Man mano che vado avanti nella traduzione del libro, mi rendo sempre più conto di quanta passione, dedizione, studio e tempo abbia messo Julia nello scrivere questo libro. Ha persino fatto uno studio per quanto riguarda i tagli di carne! E la precisione dove la vogliamo mettere? Se Julia scrive 1/4 di cucchiaino di sale, non mettetene 1/4 e un pò, “Tanto cosa vuoi che sia”! Noooooo. Sbagliatissimo, quel piatto con quel pochino di sale in più verrà troppo saporito e non sarà la stessa cosa. Credetemi, è proprio così. Io, prima non ero una persona troppo precisa, con Julia ho imparato ad esserlo, e ho imparato anche a non avere fretta. Ho imparato ad assaporare il profumo ancora prima di gustare il cibo. E chissà quante cose ancora mi insegnerà Julia.

La spesa per 6 persone
Il pane

6 fette di pane bianco 

3-4  cucchiai di  burro chiarificato

Soffriggere il pane nel burro caldo chiarificato in modo che il pane prenda un colore marrone chiaro su ogni lato.

Riscaldare per un minuto in forno a 200 gradi, appena prima di servire.

I funghi

Mezzo kg di funghi freschi, interi se molto piccolo, tagliati se di grandi dimensioni

2 cucchiai di burro
1 cucchiaio di olio
2 cucchiai  di scalogni tritati o cipolle
1 / 4 cucchiaino di sale
Pizzico di pepe

Soffriggere i funghi nel burro caldo e olio per 5 minuti rosolare leggermente. Incorporate lo scalogno o cipolla e cuocere lentamente per un minuto o due di più. Togliere e mettere da parte.

Le bistecche

6 bistecche di filetto di 1 centimetro di spessore e  ciascuna protetta da una striscia di grasso.

2 cucchiai di burro o più se necessario
1 cucchiaio di olio
1 o 2 padelle pesanti appena abbastanza grande da contenere facilmente le bistecche

Asciugare le bistecche su carta assorbente. Mettere il burro e l’olio nella padella a calore moderatamente alto. Quando si vede la schiuma di burro  indica che è caldo abbastanza per mettere le bistecche. Farle rosolare per 3 o 4 minuti per parte. Sono cotte quando, spingendo con il dito, si avrà la superficie ruvida e la morbidezza della carne.
A questo punto togliete le bistecche dal fuoco e sfregatele con sale e pepe.

Posizionare le bistecche su un piatto , e tenere in caldo per alcuni minuti, mentre si prepara la salsa.

La salsa Madeira

1 / 2 tazza di brodo di manzo o di dado

1 cucchiaio di  concentrato di pomodoro
1/4 di tazza di Madeira o Pòrto
prezzemolo 

Versare in padella, mescolare il brodo e la passata di pomodoro. Fate bollire rapidamente, raschiando il fondo di cottura coagulato, fino a liquido è ridotto a 2 o 3 cucchiai.
Aggiungere a questo punto 1/4 di tazza di Madeira con 1/2 cucchiaio di amido di mais, fare bollire rapidamente per un minuto per fare evaporare l’alcol e per addensare la salsa: Quindi aggiungere i funghi saltati  e fare cuocere unminuto per fondere i sapori. Stendere la salsa e funghi sopra le bistecche, cospargere con le erbe e servire.
Per il burro chiarificato vi rimando a questo link perchè lo spiega bene e con le immagini
Passiamo ora al tortino di patate. 
Preriscaldare il forno a 200 gradi
4 cucchiai di burro
6 patate grosse
1 cucchiaino di sale
1 / 8 cucchiaino di pepe
1 tazza di formaggio grattugiato svizzero
1-1/4  di tazza di panna da montare

Spalmare 1 cucchiaio di burro nella teglia. Sbucciare le patate, lavarle, asciugarle e tagliarle a fette spesse 1/2 cm circa. Disporre a strati nella teglia  condendo  ogni strato con sale, pepe, formaggio e fiocchetti di burro.  Versare sopra la panna e portare lentamente, quasi a bollire, nella parte più alta del forno. Poi, posto nel livello medio con la temperatura a 180°C cuocere, facendo attenzione che la panna non bolla mai. Il gratin è fatto quando le patate sono tenere e hanno assorbito la panna, e la parte superiore è leggermente dorata.

E’ inutile dire che per casa si sparge un profumino che viene l’acquolina e non vedi l’ora di mangiare…..anzi, di gustare.

Bon Appétit 

Profitez de votre repas dans le monde

Grazie Julia

You Might Also Like

28 Comments

  • Reply fausta 1 novembre 2011 at 18:42

    ciccia, un po' più lungo il titolo nooo???
    Beh, però merita! Un bacione

  • Reply vanigliaecannella 1 novembre 2011 at 18:52

    @ Fausta – Beh, in effetti hai proprio ragione! E' un pò lungo ma non potevo fare diverso. Tesoruccio lo so che non ami la carne, infatti la prox ricetta sarà tutta per te. Verdure e dolci. Ciaoooo…."sminchietta"

  • Reply Iva 1 novembre 2011 at 19:24

    Bello, sono secoli che voglio provare qualche sua ricetta..

  • Reply due bionde in cucina 1 novembre 2011 at 19:57

    accipicchia che ricettina!!!!!
    ma il libro di Julia Child in che lingua è scritto??? Ho visto il film poco tempo fa.
    ciaooooooo

  • Reply Tinny 1 novembre 2011 at 20:00

    Scusa Meris, ma tanto casino per un arrostino con due patate, su! Vabbè che ha un aspetto magnifico, un sughetto libidinoso, ma un titolo più corto, no???…Oh cacchio, ho scritto la stessa cosa della Sminchietta??!!!

  • Reply Tinny 1 novembre 2011 at 20:18

    Ahhh, già, scusa, ci hai messo pure i funghetti…

  • Reply vanigliaecannella 1 novembre 2011 at 20:44

    @ – Tinny – Già. Mi sa che tu e Fausta abbiate iniziato ad andare d'accordo. E' un successooooo

  • Reply Ely 1 novembre 2011 at 20:57

    Ma brava tesoro mio!!!!! per me è troppo difficile ma l'aspetto è assolutamente meraviglioso!!!!!!!!! sei davvero troppo troppo brava!!!!! baci

  • Reply Marco_e_Barbara 1 novembre 2011 at 22:59

    che ricetta!!!complimenti per la preparazione,un risultato eccezionale:)

  • Reply Valentina 2 novembre 2011 at 6:18

    Buono! Dal titolo sembra difficile ma alla fine non dovrebbe esserlo più di tanto! Ho visto il film Julie&Julia, è carino che anche tu abbia un blog dove sperimenti le sue ricette!
    Ciao!

    Valentina
    http://lincapace.blogspot.com/

  • Reply Ombretta 2 novembre 2011 at 11:50

    Ciao Meris! Che piatto … Sei stata brava a seguire la ricetta e ci credo che sia un piatto da leccarsi i baffi! Bacioni

  • Reply Artù 2 novembre 2011 at 12:30

    wow Meris, tu ci stupisci sempre, sei meravigliosamente molto Julia!!!!!

  • Reply sednablu 2 novembre 2011 at 14:26

    che bel piattino!!! ^_^ ciao

  • Reply La cucina di Molly 2 novembre 2011 at 17:38

    Che bel piatto invitante e molto gustoso! Ciao

  • Reply fausta 2 novembre 2011 at 18:25

    ciao, sono sminchietta. Volevo dirti che in effetti molto ascolto a quella tinny non glielo do. E' come dici tu! Chi la conoisce? Cosa vuole? Magari è una psicolabile, non sia mai…
    Grazie per i prossimi cadeaux (verdure e dolci), i miei cibi preferiti!
    Ti volevo anche segnalare un'anteprima: fai un salto a teatro, dopocena, avrai una sorpresina!

  • Reply matematicaecucina 3 novembre 2011 at 6:59

    Una meraviglia! Io no avrei la pazienza! Faccio un salto a teatro, Laura

  • Reply I Sapori di Romagna 3 novembre 2011 at 10:43

    Ciao Meris!
    Sono felice che tu stia meglio, e si vede da questo capolavoro che hai cucinato! Lo sai che la ciccia attira sempre la mia attenzione…
    Come procede la traduzione del libro?
    E quando cucinerai i rognoni? :)))
    Baci!
    Linda
    ps. il blog "in cucina con Julia Child" non è più attivo?

  • Reply delizia divina 3 novembre 2011 at 11:02

    ottima ricetta davvero gustosa!!!

  • Reply Mariangela - La cucina di Nonna Luisa 3 novembre 2011 at 15:34

    Ciao Meris,
    su una cosa hai ragione, o ha ragione Julia, comunque, in cucina bisogna essere precisi, io invece sono una ciabatta, butto roba a caso nella pentola e incrocio le dita sperando che vada tutto bene!!
    Un bacione cara 🙂

  • Reply Valentina 3 novembre 2011 at 21:33

    Ciao Meris, quando ho letto il titolo mi sono spaventata, poi sono andata avanti e che piatti meravigliosi!! Complimenti! *buona serata*

  • Reply Nani e Lolly 4 novembre 2011 at 7:52

    Bravissima!è un piatto con i fiocchi!!!Complimenti buono buono!

  • Reply Cinzia 4 novembre 2011 at 15:36

    Ciao, che super libidine!!! Si puo' dire? Ero passata per lasciarti una ricetta con la zucca e il contest è finito ieri…Sono proprio stordita 😉
    Menomale sono passata comunque così mi sono guardata questa meraviglia.
    Un bacio

  • Reply rebecca 4 novembre 2011 at 22:19

    un piatto spettacolare complimenti!
    perdonami , ma ero convinta che oggi fosse il 3, spero di non aver sbagliato data anche in ufficio!
    comunque complimenti per il contest , alla prossima grazie
    ciao Reby

  • Reply Cannella Impazzita 5 novembre 2011 at 8:34

    che meraviglia! una ricetta calda e piena d'amore per il cibo e per la vita:-)

  • Reply Mamma Papera 5 novembre 2011 at 9:38

    Bel piatto, brava…ti abbraccio cara:))

  • Reply Tantocaruccia 6 novembre 2011 at 11:58

    Eh la Julia non sbaglia! La cucina di una volta è estremamente meticolosa ed elaborata.. ma spesso è quella che dà più soddisfazioni!
    a presto:**

  • Reply Elvira Coot 10 novembre 2011 at 9:25

    Che buono il tortino di patate!! Io lo adoro 🙂

  • Reply monica 10 novembre 2011 at 17:31

    mamma miaaaaaa!!!!!!

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Torta di mais